11-Tutte le pagine

In riferimento alla nota della Direzione Generale - Ufficio VI - "Formazione del personale scolastico" prot. 7221 del 07/03/2014 l'Istituto Comprensivo Anzio 1 è stato accreditato quale sede di tirocinio formativo attivo per la regione Lazio.

Tale pagina web sarà accessibile a tutti e facilmente consultabile dagli Atenei, dai Tirocinanti e dall'Ufficio VI per le azioni di monitoraggio.

In ottemperanza al D.M. 93/2012 art.2 comma 3 si pubblicano le seguenti informazioni:

 

  1. Elenco degli insegnanti con contratto a tempo indeterminato disponibili a svolgere il compito di tutor con il rispettivo curriculum vitae.

  2. Piano di realizzazione e di svolgimento delle attività di tirocinio.

  3. Precedenti esperienze di svolgimento di tutoraggio per attività di tirocinio.

  4. Esistenza di dipartimenti disciplinari o pluridisciplinari attivi.

  5. Eventuale partecipazione dell'istituzione alle rilevazioni degli apprendimenti nazionali e, se campionata, a quelle internazionali.

  6. Presenza di laboratori attrezzati;

  7. Eventuali altri elementi che possono evidenziare il valore delle esperienze realizzate dall'istituzione.

 

 

Responsabile delle attività di Tirocinio:

Ins. Sabrina Ferri-  per Contatti E-mail

 

 

CLASSI DI CONCORSO ED ELENCO TUTOR

  

Secondo quanto disposto dalla nota USR Lazio prot. 7221 del 07/03/2014, vengono di seguito indicati:

 

  • l'elenco delle classi di concorso previste con numero sempre aggiornato di posti disponibili per tirocinanti;

  • l'elenco degli insegnanti con contratto a tempo indeterminato disponibili a svolgere il compito di tutor con il rispettivo curriculum vitae.

 

Codice Istituzionale

Principale

Classe di Concorso

TUTOR

Numero Massimo

Partecipanti

Posti Residui

RMIC8C500V EE CIOTTI ALESSANDRA 6 6
  EE DI PAOLA ANGELA 6 5
  EE GIUSTO ROSSELLA 6 6
  EE LUDOVISI ANNA 6 6
  EE MARINO ANGELINA 6 6
  EE MARIELLA CASERTA 6 6
  EE EMILIA DELLA ROCCA 6 5
  EE ADALGISA MORVILLE 6 5
  EE PAOLA PALOMBA 6 5
  SOSTEGNO BONACCI ANTONELLA 6 5
  EE CLAVARI ALESSIA 6 6
  EE LA STARZA ANNA MARIA 6 4
  SOSTEGNO BONACCI MARILISA 6 6
  SOSTEGNO LAPORTA LAURA 6 5
  A001 ANDREA MINGIACCHI 6 6
  A030 - AD00 SIMONA CALIGIURI 6 6
   INFANZIA

 DEMETRIO SINISCALCHI

6 6
  INFANZIA

ANNA MARIA CAMAGLIA

6 6
  INFANZIA

MARIAGRAZIA QUATTROCCHI

6 5
  INFANZIA

DANIELA RAZZAUTI

6 6
  INFANZIA

MARILENA MAGARI

6 5
  INFANZIA

CRISTINA MAIOZZI

6 5
   SOSTEGNO

 

SORIANO LUCIANA

 

 6 5

  

In allegato è possibile consultare i curricula dei Tutor.

Piano di realizzazione e di svolgimento delle attività di tirocinio ISTITUTO COMPRENSIVO ANZIO I

  

Il tirocinio rappresenta un’innovazione che ridefinisce profondamente l’impianto metodologico della formazione universitaria. Un’innovazione in qualche modo necessaria rispetto agli assetti curricolari dei nuovi Corsi di laurea, non più limitati alla mera trasmissione di conoscenze astratte, ma volti a formare “competenze”, intese come capacità d’uso del sapere nei contesti d’esercizio delle professioni.

Al fine di preparare professionisti flessibili, destinati all’attività diretta con altre persone, con compiti di orientamento e di guida per la crescita, per il recupero o la riabilitazione, e capaci di programmare, sperimentare, valutare i processi di socializzazione e acculturazione attivati nelle varie agenzie formative del territorio, è costante l’impegno nella costruzione di percorsi formativi caratterizzati da una logica che non sia unicamente accademica. I tutor sono condotti ad un continuo e costante interrogarsi circa le competenze che gli studenti devono acquisire, la natura e la funzione delle attività formative e le particolari modalità attuative, in modo da poterle inserire in una coerente organizzazione curricolare.


Il tirocinio costituisce, pertanto:

• un’importante esperienza formativa;
• un’occasione per applicare e verificare modelli e schemi concettuali, appresi durante il corso di studio, alla realtà operativa della scuola;
• un momento utile per constatare i propri interessi all’interno di uno specifico contesto lavorativo professionale;
• una modalità efficace per comprendere a fondo le logiche di funzionamento delle scuole ospitanti;

• una valida occasione per allacciare rapporti professionali preziosi;

• un’opportunità per raccogliere materiale informativo utile ai fini della stesura della tesi di laurea ed approfondire l’argomento di ricerca di proprio interesse.
 

Finalità 

Il tirocinio è parte integrante del corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria quale esperienza di sintesi fra competenze teoriche e operative, attraverso la formula del tirocinio indiretto, svolto nelle Università, e del tirocinio diretto, svolto nelle scuole.

Ha lo scopo di preparare ed avvicinare gradualmente gli studenti all'esercizio della loro futura professione. L’osservazione diretta e partecipata di reali contesti lavorativi, preparata e, successivamente, supervisionata in ambito universitario, costituisce per ogni studente un graduale inserimento nel mondo del lavoro, poiché gli consente di prendere coscienza dell’effettiva realtà del mondo della scuola.

Il tirocinio concorre a:

  • sviluppare la consapevolezza di una pratica costruita e interpretata alla luce della teoria e di una teoria che scaturisce dall’esperienza e dalla sua riflessione;

  • sviluppare modalità di apprendimento in loco e confrontare modi diversi di costruire conoscenze;

  • sviluppare l’auto-consapevolezza e la coscienza critica sulle strategie di insegnamento e sulla funzione docente.

 

COMPETENZE in uscita dello studente:

  • Predisporre attività atte a promuovere in ogni alunno metodi di apprendimento autonomi, flessibili, riflessivi e critici.

  • Relazionarsi con i singoli alunni, con l’intero gruppo classe e con le figure operanti nell’ambito scolastico

  • Operare con alunni in difficoltà (Handicap e DSA), porre attenzione e cura al loro sviluppo integrale.

  • Progettare e gestire gli interventi di apprendimento

  • Rendere significative e motivanti le attività didattiche per stimolare interesse in tutti gli alunni.

  • Auto-valutare in itinere le proprie competenze per realizzare la formazione continua.

  • Partecipare alla gestione della scuola.

  • Utilizzare gli strumenti tecnologici e la “rete”.

  • Rispettare il codice deontologico.

  • Aver acquisito capacità di lavorare con ampia autonomia anche assumendo responsabilità organizzative.

  • Aver acquisito capacità pedagogiche, didattiche, relazionali, gestionali.

  • Essere in grado di gestire la progressione degli apprendimenti adeguando i tempi e le modalità alla classe, scegliendo di volta in volta gli strumenti più adeguati al percorso previsto (lezione frontale, discussione, simulazione, cooperazione, laboratorio, lavori di gruppo).

TEMPI

Nel corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria le ore di Tirocinio Indiretto e Tirocinio Diretto sono complessivamente 600 e si effettuano dal II anno di corso fino al V.

Il tirocinio indiretto si realizza presso l’Università, attraverso momenti d’informazione organizzati per moduli tematici, di riflessione e di rielaborazione in piccoli gruppi su aspetti inerenti gli obiettivi formativi e problematiche individuate nelle situazioni di tirocinio diretto.

Il tirocinio diretto si svolge con la presenza degli studenti nelle classi delle scuole disponibili all’accoglienza dei tirocinanti. Il tirocinio diretto permettere al Tirocinante di fare esperienza completa mediante attività osservative ed operative.

   

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO 

Anno Ore Moduli Tirocinio Indiretto Tirocinio Diretto
II 150

100 ore

  • L’organizzazione della Scuola primaria
  • Gli Organi Collegiali

25 ore

  • Legislazione relativa all’inclusione e l’integrazione del disabile.

25 ore

  • Accoglienza e inserimento del Tirocinante.

 

75 ore

  • Struttura del sistema scolastico nazionale

  • Legislazione scolastica

  • L’autonomia scolastica e le sue applicazioni

  • Reclutamento

  • CCNL

  • Organi collegiali

  • Ruoli e funzioni nella scuola

  • Incontri con il Tutor
  • Coordinatore e con il Tutor organizzatore  
 

35 ore

  • Osservazione degli Organi Collegiali, commissioni, gruppi di lavoro della scuola dell’infanzia e primaria.

  • Osservazione dei diversi ambienti e spazi di lavoro della scuola.

  • Incontro con il Dirigente Scolastico e il tutor dei tirocinanti

50 ore

  • Incontro con gli insegnanti accoglienti della classe di Scuola primaria

  • Osservazione in classe.

  • Attività dedicate alla preparazione di materiale didattico.

  • Esperienza didattica multidisciplinare in sedi anche esterne alla scuola

 

 

 

 ANNO III

Anno Ore Moduli Tirocinio Indiretto Tirocinio Diretto
III 150

100 ore

  • La scuola come ambiente educativo di apprendimento

  • Le finalità formative nel P.O.F.

  • Centralità della relazione educativa nella gestione della classe

25 ore

  • Legislazione relativa all’inclusione e l’integrazione del disabile.

25 ore

  • Accoglienza e inserimento del Tirocinante.

 

75 ore

  •  Elementi essenziali del POF
  • Valutazione
  • Il curricolo implicito o informale
  • L’organizzazione del tempo e dello spazio
  • Incontri con il tutor organizzatore e il tutor coordinatore
  • Monitoraggio sull’andamento del Tirocinio
 

 

20 ore

 

  • Osservazione stesura del P.O.F.

  • Partecipazione ai G.L.H. e/o gruppi di lavoro per l’inclusione

  • Incontri con il gruppo docente

  • Osservazione in classe

  • Partecipazione ai progetti trasversali in sedi anche esterne alla scuola

 

 

 

25 ore

 

  • Attività dedicate alla preparazione di materiale didattico

  • Esperienza didattica

  • Collaborazione con il Tutor del Tirocinante

 

 

 

ANNO IV 

Anno Ore Moduli Tirocinio Indiretto Tirocinio Diretto
IV 150

150 ore 

  • Unitarietà dei percorsi formativi

 

 

 

  • Organizzazione curricolare

 

 

50 ore

 

  • Ipotesi di un curricolo verticale e trasversale

  • Metodologie didattiche e strategie operative

  • Forme di valutazione

  • Progettazione,elaborazione e valutazione di attività didattiche, anche per soggetti in situazione di disabilità e per gli alunni stranieri

 

  • Incontri con il tutor organizzatore e il tutor coordinatore

  • Monitoraggio sull’andamento del Tirocinio

 

 

 

 

100 ore

 

  • Incontri di progettazione con il gruppo docente

  • Attività dedicate alla preparazione di materiale didattico

  • Osservazione in classe sullo stile educativo dei docenti, sulle dinamiche relazionali e sugli apprendimenti degli alunni

  • Annotazioni sul diario di bordo e sul taccuino di viaggio

 

  • Esperienza di lezioni frontali e laboratoriali, con il supporto del Tutor in sedi anche esterne alla scuola

 

  • Utilizzo dei mezzi multimediali e della lingua straniera

  • Partecipazione alle riunioni degli organi collegiali, gruppi di lavoro, commissioni   

 

 

ANNO V

Anno Ore Moduli Tirocinio Indiretto Tirocinio Diretto
  V 150

150 ore

  • Documentazione e valutazione dei percorsi formativi

 

  • Realizzazione della relazione finale.

 

 

40 ore

 

  • Osservazione del contesto di apprendimento

 

  • Metacognizione e riflessione sui diversi stili di apprendimento e di insegnamento

  • Autovalutazione e valutazione dei processi formativi

  • Monitoraggio periodico e finale sul tirocinio.

  • Stesura della relazione finale

 

 110 ore

 

  • Incontri di progettazione con il gruppo docente

  • Attività dedicate alla preparazione di materiale didattico

  • Osservazione in classe sullo stile educativo dei docenti, sulle dinamiche relazionali e sugli apprendimenti degli alunni

  • Annotazioni sul diario di bordo e sul taccuino di viaggio

  • Esperienza di lezioni frontali e laboratoriali, con il supporto del Tutor in sedi anche esterne alla scuola

  • Utilizzo dei mezzi multimediali

  • Utilizzo della lingua straniera

 

 

 

PW DI TIROCINIO 75 ore per le competenze degli alunni diversamente abili

Ore Tematiche Tirocinio Indiretto Tirocinio Diretto
75

75 ore

 

  • Fonti normative
  • Ruolo e competenze
  • PEI-PDF-DF-PEP 
  • Le strategie didattiche speciali
  • La qualità dell'integrazione

 

 

 

20 ore

  • Conoscenza della normativa relativa all’integrazione degli alunni diversamente abili e DSA

  • La figura e il ruolo dell’insegnante di sostegno

  • PEI-PDF-DF-PEP fonti normative, modelli in uso

10 ore

  • Riflessione sui casi osservati attraverso la trattazione di studi di caso: risorse, approccio, trattamento, strategie, particolari modalità relazionali

  • Gli elementi qualitativi dell'integrazione scolastica.

  • Aspettative e motivazioni
  • Le dinamiche relazionali tra famiglia, scuola e territorio.

10 ore

  • Raccolta della documentazione delle attività svolte e osservazione delle stesse

  • Condivisione con il Tutor coordinatore

  • Confronto con il TT

 

 

 

2 ore

 

  • Incontro col Dirigente Scolastico e la Funzione Strumentale per conoscere quanto previsto dal POF in merito ai problemi legati alla disabilità.

8 ore

 

  • Incontro con gli insegnanti di sostegno e con il team docente per conoscere l'organizzazione didattica ed educativa della classe

  • Progettazione, gestione e valutazione di un intervento educativo - didattico a scuola concordato con il gruppo dei docenti.

     

 

10 ore

 

  • Osservazione dell’ambiente scolastico.

  • Osservazione delle modalità d'inserimento dell'alunno in classe.

  • Osservazione degli interventi individualizzati.

 

15 ore

 

  • Esperienza di lezioni frontali e laboratoriali,con l’apporto dell’insegnante di sostegno

  • Esperienza di insegnamento attivo senza l’insegnante di sostegno

  • Utilizzo dei mezzi informatici

 

 

 

PRECEDENTI ESPERIENZE DI SVOLGIMENTO DI TUTORAGGIO PER ATTIVITÀ DI TIROCINIO

Da più di un decennio l'istituzione scolastica Circolo Didattico Anzio 1 (confluita nell'Istituto Comprensivo Anzio 1 in conseguenza del dimensionamento scolastico nell'a.s. 2012/2013) svolge tutoraggio per attività di Tirocinio.

 

E' stata convenzionata con diversi atenei: 

  • La Sapienza di Roma – Facoltà di psicologia 1
  • Roma Tre - Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria
  • Università degli studi di Roma "La Sapienza"
  • Università di Macerata
  • Università della Tuscia  

 CONVENZIONI ATTIVE

 

Tutoraggio per attività di tirocinio:

  • Universita' agli Studi Roma Tre - Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria

  • Universita' agli Studi di Salerno - Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria

  

Altro: 

  • Accordo di rete Sistema DEURE Lazio

  • Convenzione con il Centro S. Alessio – S. Margherita di Savoia per i ciechi di Roma (assistenza alunni con disabilità visiva)

  • Convenzione con Segni di integrazione-Lazio Cooperativa sociale onlus (assistenza alunni con disabilità sensoriale uditiva)

 

 

 PARTECIPAZIONE DELL'ISTITUZIONE ALLE RILEVAZIONI  DEGLI APPRENDIMENTI NAZIONALI

 

L'Istituto Comprensivo Anzio 1 partecipa regolarmente alle rilevazioni previste dall'INVALSI.

In precedenza, come Circolo Didattico aveva anche aderito alle rilevazioni in fase sperimentale.

 

 

LABORATORI ATTREZZATI

 

  • 1 digital classroom
  • 1 laboratorio scientifico
  • 3 laboratori informatici
  • 1 laboratorio linguistico
  • 1 laboratorio di musica
  • 1 aula video

 

 

ELEMENTI CHE EVIDENZIANO IL VALORE DELLE ESPERIENZE REALIZZATE DALL'ISTITUZIONE

  

Numerose sono le attività effettuate nell'Istituto Comprensivo Anzio 1:

 

  1. Organizzazione corsi per il conseguimento delle certificazioni di competenza in lingua inglese Trinity e Cambridge;

  2. Scuola capofila del progetto in rete per la sperimentazione CLIL "Geography through english": Insegnamento/apprendimento della geografia in lingua inglese;

  3. Partecipazione al progetto Comenius dal titolo “European baking, let’s get together”, approvato dall’Agenzia Nazionale del Programma LLP. Tale progetto è stato elaborato congiuntamente con l’Istituto coordinatore in Germania e i partner in Finlandia e Belgio;

  4. Partecipazione alla Rete territoriale G.O.I: Gruppo Operativo Integrato contro l’abuso ed il maltrattamento dei minori;

  5. Organizzazione di corsi di formazione in servizio del personale sui Bisogni educativi speciali;

  6. Scuola selezionata nell'ambito del progetto Samsung Smart Future per l'installazione di una Digital Classroom;

  7. Patto di corresponsabilità con il CREMIT (Centro di Ricerca per l' Educazione ai Media all'Informazione e alla Tecnologia) – Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano;

  8. Scuola assegnataria dei kit LIM;

  9. Partecipazione alle Olimpiadi dei Giochi linguistici e matematici – Gioia Mathesis;

  10. Partecipazione ai Giochi sportivi Studenteschi;

  11. Partecipazione al progetto di Educazione fisica nella Scuola Primaria (Protocollo d'Intesa MIUR e CONI);

  12. Accordi di rete con altre scuole del territorio per attività di formazione degli insegnanti.